CEBU
La cattedrale di Cebu, Filippine.

Consiglio di Presidenza del Pontificio Comitato

Lo scorso giovedì 4 aprile si è tenuto il Consiglio di Presidenza del Pontificio Comitato per i Congressi Eucaristici Internazionali.

    Oltre al Presidente, S.E Mons. Piero Marini, erano presenti i Cardinali Cañizares, Turkson, Ouellet, Braz de Aviz; l’Arcivescovo Mons. Fisichella, il Vescovo Mons. Farrel, i Padri Giertych O.P. e Mascarenhas S.F.X. e la segreteria dello stesso Comitato.

    Ospiti invitati erano S. E. Mons. Diarmuid Martin, Arcivescovo di Dublino, Presidente del Comitato locale che ha curato la preparazione e la celebrazione dell’ultimo Congresso Eucaristico Internazionale tenutosi nella capitale irlandese dal 10 al 17 giugno 2012;  S.E. Mons. Jose S. Palma, Arcivescovo di Cebu, Presidente della Conferenza Episcopale delle Filippine e Presidente del prossimo Congresso Eucaristico Internazionale che si terrà nella sua Arcidiocesi nel 2016.  Mons. Palma era accompagnato da S.E. Mons Sofronio Bancud, Sacramentino, vescovo di Cabanatuan e presidente del Comitato Nazionale Filippino per i Congressi Eucaristici Nazionali, e da Mons. Dennis Villarojo, Segretario del Comitato locale

    L’incontro si è aperto con il saluto del Presidente che, nell’occasione, ha voluto ricordare che l’opera del Pontificio Comitato, in consonanza con le scelte della Chiesa universale, sviluppa in quest’anno soprattutto il rapporto tra Eucaristia, nuova evangelizzazione e trasmissione della fede. «A partire dalla celebrazione eucaristica, scuola comunitaria e “popolare” della fede – ha detto mons. Marini – nasce un forte dinamismo evangelizzatore che chiama i fedeli ad attuare il passaggio dal “progetto” liturgico alla missione vera e propria». Il presule ha poi ricordato brevemente che «la forza evangelizzatrice che lo Spirito immette in ogni assemblea celebrante può svilupparsi secondo tre direttrici che disegnano il volto della Chiesa nel segno della carità, della comunione e dell’incarnazione».

    Per concludere, il presule ha sottolineato come «a partire dalla fine dell’Ottocento e per più di cent’anni i Congressi Eucaristici sono stati l’unica occasione di incontro internazionale per la Chiesa, radunando folle immense da un continente all’altro. Nell’intreccio fecondo tra il movimento eucaristico (che aveva il suo centro propulsore proprio nei Congressi) e il movimento liturgico, i Congressi Eucaristici hanno aiutato la Chiesa a valorizzare il sacramento dell’altare, nutrendo quel contesto ecclesiale in cui è fiorito il Vaticano II. Oggi, ancora, questo movimento Eucaristico offre agli uomini e alle donne del nostro tempo il vero tesoro della Chiesa: l’Eucaristia, spazio di comunione con Dio tra noi, luogo in cui si edifica il Corpo ecclesiale del Signore, pane spezzato per la salvezza del mondo».

    Dopo il resoconto dell’Attività del Comitato letto da P. Boccardi, Mons. Martin, arcivescovo di Dublino, ha presentato poi la sua relazione sul Congresso di Dublino sottolineando in modo particolare la ricaduta positiva che esso ha avuto sulla Chiesa in Irlanda.

    Infine. Mons. Palma, arcivescovo di Cebù e presidente della Conferenza Episcopale delle Filippine, ha presentato la data migliore per lo svolgimento del Congresso che si terrà a Cebu nel 2016 e il tema identificato dalla Commissione teologica locale. Sulla sua presentazione c’è stato spazio per gli interventi dei presenti e per le loro riflessioni.

CEBU-FLAGN

Profilo

    Il primo Comitato permanente per i Congressi Eucaristici Internazionali è nato in Francia nella primavera del 1881 con la benedizione di Leone XIII. Esso raccoglieva i frutti dell’apostolato di san Pierre-Julien Eymard, «apostolo... Continua


INFORMAZIONI

Palazzo San Calisto

00120 Città del Vaticano

Tel.: +39.06.69.88.73.66

Fax: +39.06.69.88.71.54

E-mail: eucharistcongress@org.va

POST-IT